RECENSIONE: CANEDIGUERRA – TRIPEL

A chiudere la tripletta che omaggia il mondo belga, Canediguerra sale di grado e propone la propria interpretazione di una Belgian Tripel. Il tenore alcolico riportato in etichetta riporta 9% ABV e questa birra risulta efficiente per gli amanti delle alte gradazioni.
Come di consuetudine, niente nomi di fantasia a caratterizzarne l’identità: semplicemente Tripel, una scelta che viene portata avanti per rendere riconoscibile l’operato del birrificio di Alessandria anche ai pattern grafici inseriti in etichetta.

Recensione Review Canediguerra Tripel

ANALISI COMPLESSIVA DELLA BIRRA.

La Tripel di Canediguerra si presenta con una schiuma di color bianco e dalla grana fine, caratterizzata da una linea omogenea e rettilinea che non favorisce una permanenza sostanzialmente durevole. I
l corpo della birra è dorato, nel quale sono visibili sfumature che sfociano sull’ambrato. L’aspetto rende percettibile una sottile velatura che esalta ancora di più una colorazione iridescente. Presenti anche sparute bollicine che attirano l’attenzione, intente a risalire.

L’intensità degli aromi è media, in gran parte prodotta dall’esterificazione del lievito dal quale vengono estrapolati sentori di mela, pera e qualche lievissimo rimando all’albicocca e alla pesca. L’apporto fenolico che determina una speziatura molto delicata non va in conflitto con i rimandi fruttati, anzi, gioca in loro favore per ampliare le sensazioni olfattive.
La frizzantezza è fine, utile per accompagnare il sorso con parsimonia. Il corpo denota un facile scorrimento camuffando gradevolmente l’ABV dichiarato, ponendo un profilo assolutamente non impegnativo.
Nel gusto, le vibrazioni panificate fanno da preambolo a note dolci che ricalcano quelle già captate all’olfatto, come mela e pera. Il sorso vira su un’accezione più delicata andando ad avvicinarsi (ma tenendosi distante dall’effettività) all’ABV, suggerendo sfumature speziate come pepe bianco e noce moscata.
Il retrogusto detta un amaro molto delicato, con conseguente secchezza essenziale.

Recensione Review Canediguerra Tripel

La Tripel di Canediguerra mantiene discreta coerenza su un filo conduttore da valutare maggiormente sul piano generale, ovvero il trattamento che lo stesso birrificio adotta in tutte le proprie birre. Questo prodotto si pone come un solido rappresentate di quel Belgio pulito costruito su misura. L’abbozzo dello sprint alcolico viene ben domato per garantire una bevuta indubbiamente diligente e sempre uniforme.

Recensione Review Canediguerra Tripel

NOME BIRRA: TRIPEL
BIRRIFICIO: Canediguerra
STILE
: Belgian Tripel
ABV: 9%
FORMATO: BOTTIGLIA, 33 cl.

CODICE LOTTO: L201560
SCADENZA: 28/08/2021
BEVUTA IL: 22/02/2021

Per altre recensioni dei prodotti di Canediguerra, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: I contenuti di questo blog sono protetti dal diritto d\'autore. È vietato il copia/incolla e l\'utilizzo di esso in altre sedi senza esplicito consenso.