VINTAGE: PÕHJALA – ITALOBÄNGER (2018)

Lanciata sul mercato a inizio Marzo 2018, la Italobänger di Põhjala si pone come una creazione a tema mediterraneo. Una birra dedicata all’esaltazione della penisola italica, con ingredienti selezionati e fatti arrivare direttamente dal Bel Paese. Nella composizione della ricetta compaiono fichi, anice stellato, arance rosse di Sicilia e mosto d’uva cotto.
Tutto ciò in una Imperial Stout da 12.5% ABV, che si preannuncia massiccia e folkloristica.

Recensione Review Pohjala Italobanger

ANALISI VISIVA.

La Italobänger, dopo averla accompagnata all’interno del baloon, forma una schiuma timida di color nocciola, dalla grana fine. Essa si dissolve abbastanza rapidamente, quasi a non voler agire come elemento di disturbo ed invogliare l’interlocutore ad una sorsata immediata.
Il colore del corpo della birra è nero, denso, oleoso, impenetrabile: il classico dettame visivo di una Imperial Stout importante.

ANALISI OLFATTIVA.

L’intensità degli aromi è medio/alta, nel quale spicca il caffè e il caramello bruciato. Le note dolciastre delle arance rosse risultano volatili e sfuggenti, per una permanenza risicata che allieta l’olfatto giusto una manciata di secondi, per poi sparire definitivamente. Successivamente emerge la liquirizia, accompagnata da una nota parecchio etilica. Col trascorrere dei minuti e della temperatura che inizia ad essere ideale per la degustazione, compaiono timide sfumature che ricordano l’anice stellato, anche se non così evidenti.

ANALISI GUSTATIVA.

La frizzantezza è minima, per un corpo denso ed avvolgente, pieno ed accalappiante.
Nel gusto, il primo sorso constata una dolcezza generale molto spiccata. A voler dirla tutta, abbastanza spiazzante per quanto gli aromi amabili siano così accentuati. Occorrono almeno un paio di sorsi per allinearsi alla lunghezza d’onda di questa bevuta molto particolare.
Parecchio evidenti appaiono i fichi, in compagnia dell’arancia rossa e della melassa che vengono sorretti dalla trama maltata a base di caffè, nocciola tostata e cioccolato fondente.
Il finale tende a riequilibrare la bevuta, partita decisamente dolce per finire con un amaro medio donato da note di cacao che vanno ad insediarsi sul palato.

Recensione Review Pohjala Italobanger

IMPRESSIONI GENERALI.

La Italobänger è decisamente una Imperial Stout alquanto bizzarra e stravagante.
Gli ingredienti utilizzati in questa creazione seguono un filo conduttore ben preciso, in quanto l’Italia è ben conosciuta nel mondo per la freschezza dei propri prodotti.
Dopo due anni e mezzo, l’amalgama comincia a risentirne e risulta essere un po’ confusionaria. Gli aromi tendono a sovrastarsi l’un l’altro: solo in alcuni attimi fuggenti il mix risulta accettabile. Istanti da prendere assolutamente al volo, che aiutano a far capire come la Italobänger potesse risultare nel proprio apice.
Dopo questo lasso di tempo trascorso, si può dichiarare che tale birra avrebbe espresso il massimo potenziale dopo qualche mese dall’imbottigliamento, per le caratteristiche degli elementi coinvolti. Nonostante tutto, la bevuta non risulta stantìa e sgradevole, anzi.
La Italobänger regala comunque la sua identità nonostante possa essere nella sua parabola discendente, timbrando così un‘esperienza unica e alquanto fuori dagli schemi.

NOME BIRRA: ITALOBÄNGER
BIRRIFICIO: Põhjala
STILE: Imperial Stout
ABV: 12.5%
FORMATO: BOTTIGLIA, 33 cl.

IMBOTTIGLIAMENTO: XX/03/2018
BEST BEFORE: 26/02/2021
APERTA IL: 10/08/2020

Per altre recensioni dei prodotti di Põhjala, clicca qui.

error: I contenuti di questo blog sono protetti dal diritto d\'autore. È vietato il copia/incolla e l\'utilizzo di esso in altre sedi senza esplicito consenso.